martedì 12 febbraio 2008

tristezza

Serata al ristorante, lavoro, come sempre, ma la serata è stata a dir poco triste, non tanto per il fatto che è venuta poca gente quanto per il clima che si respirava tra i principali. Beh stasera avrei voluto sparire, prendere le mie cose e andare via tanto era piena di tristezza l'aria che si respirava. Lo sò che non si può sempre sorridere, ma se le cose di lavoro vanno lasciate a lavoro, forse non dovrebbe essere vero anche il contrario, che i problemi personali vanno lasciati a casa? Quello che ci frega è che siamo umani e la maggior parte delle volte non siamo capaci di separare le cose, compartimentare il cervello con porte a tenuta stagna, che apriamo solo quando vogliamo. Il confine che separa la razionalità dai sentimenti è davvero così netto oppure sono così vicini da confondersi? E' capitato anche a me di avere un conflitto tra ragione e sentimento e ha vinto la prima, forse perchè la seconda mi avrebbe portato a distruggere tutto quello che avevo creato. Nel silenzio che si respirava questa sera c'era odore di dolore, rassegnazione, pesantezza e disillusione. L'ultima parola è la più triste di tutte, non si ha più speranza, si perde la voglia di cambiare, di cercare il meglio per se e ci si rassegna alla mediocrità. Sembrava che non si conoscessero, che non si fossero mai visti, ognuno in un mondo tutto suo dove l'altro che fino al giorno prima aveva il libero accesso ora era bandito. Passerà, perchè non è la prima volta che vi sono screzi, ma stavolta come non mai si percepiva una lontananza difficile da ridurre. Non sò come andrà a finire o sì, finirà nel dimenticatoio e quando succederà di nuovo avrò nuove considerazioni, ma una cosa che rimmarrà viva sarà la pesantezza di quel silenzio. Silenzio veicolo di pensieri e parole, veicolo di dubbi, di paure, di tristezza, tanta tanta tristezza.
"Interrogo la tristezza e scopro
che non ha il dono della parola;
eppure, se potesse,sono convinto che pronuncerebbe
una parola più dolce della gioia." Kahlil Gibran

5 commenti:

Riff ha detto...

Male di miele Afterhours.

mina ha detto...

...

Riff ha detto...

ascoltala è una canzone.

mina ha detto...

Beh a questo ci ero arrivata...
Va bene che la mia conoscenza musicale è un pò limitata ma gli Afterhours li conosco!!

Riff ha detto...

ops sorry...pensavo ci stesse bene,magari in sottofondo....